La storia

Il palazzo storico

Ipotesi di ricostruzione storica e datazione delle strutture

PRINCIPALI FASI COSTRUTTIVE E RIFACIMENTI DAL XVI AL XIX SEC.

Torre feudale isolata di fondazione tardomedievale, ristrutturata in età
vicereale (I° metà sec. XVI) secondo la tipologia della casa-torre (corpo di fabbrica a pianta quadrata su base scarpata con coronamento di beccatelli e archeggiatura).

Corpo Palazziale a corte interna, per  funzioni amministrative (Erario, Zecca e Mastrodattia) e di giustizia (Banco e carcere) del feudo degli Altomare
(succ. 1553).

Ampliamento sul fronte  nord-est per esigenze funzionali
(XVII sec. – iniziXVIII sec.).

Restauro ed ampliamento del “Baronal Palazzo” ad opera  di don Filippo Coppola:  ambienti di collegamento alla torre e alla cappella.
(1758-1783).

Ristrutturazione ottocentesca del corpo di fabbrica: ballatoio  e rifacimento degli stucchi esterni e degli apparati decorativi sul cortile.


Ipotesi di datazione storica dei paramenti murari sulla base delle acquisizioni d’archivio, contestualmente all’osservazione diretta delle differenti tessiture murarie ed all’analisi dei partiti decorativi relativi alle diverse fasi di accrescimento della fabbrica.

Paramenti murari risalenti alla 1a fase costruttiva (primi decenni del XV sec.)

Paramenti murari risalenti alla 2a fase costruttiva
(fine del XVI sec.)

Paramenti murari dello sperone sul fronte Nord-Est
(dal XVII sec. alla prima metà del XVIII sec. circa)

Paramenti murari risalenti alla 4a fase costruttiva: ampliamenti relativi all’intervento dei Coppola
(dal 1760 circa al 1780)

Ultima fase costruttiva: paramenti murari, ballatoio risalenti alla seconda metà dell’Ottocento

Sono aperte le mostre al Palazzo Coppola ogni sabato dalle 11.00 alle 13.00. PER INFO +39 3775913169

X